MORTA ZINDZI MANDELA, FIGLIA DI MADIBA

Photo Credit: © https://twitter.com/ zindzimandela

È morta Zindziswa “Zindzi” Mandela, la figlia più giovane del leader anti- apartheid e primo Presidente non bianco del Sudafrica e della prima moglie Winnie Madikizela- Mandela. L’attivista, diplomatica e poeta, ambasciatrice del Sudafrica in Danimarca, si è spenta in un ospedale di Johannesburg il 13 luglio 2020 all’età di 59 anni. Poco dopo il decesso, la famiglia di Zindzi ha annunciato che la donna era risultata positiva al coronavirus. “Vorrei ringraziare la famiglia Mandela per il gesto molto importante di condividere queste informazioni con la nazione.

Questo è un virus che ci colpisce tutti, e non dovrebbe mai esserci alcuno stigma intorno alle persone che si infettano”, ha twittato il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa prima del funerale. Si è trattato di “un ultimo atto di solidarietà nella vita di una donna che ha dedicato la sua vita alla causa dei suoi compagni sudafricani”. Al momento della sua morte, il Sudafrica era il paese africano con il maggiore numero di casi di COVID-19.

“Zindzi Mandela era un nome familiare a livello nazionale e internazionale, che durante i nostri anni di lotta ha fatto comprendere la disumanità del sistema dell’apartheid e l’incrollabile determinazione della nostra lotta per la libertà

Ramaphosa su Twitter

Nata nel 1960 a Soweto, Zindzi aveva solo 18 mesi quando il padre Nelson è stato incarcerato per la sua resistenza al regime segregazionista sudafricano. Ha seguito le orme politiche della sua famiglia, balzando alla cronaca quando ha preso la parola durante una manifestazione nel 1985 leggendo una lettera indirizzata da Mandela a tutti coloro che combattevano contro l’apartheid, esortandoli a continuare la lotta. “Zindzi Mandela era un nome familiare a livello nazionale e internazionale, che durante i nostri anni di lotta ha fatto comprendere la disumanità del sistema dell’apartheid e l’incrollabile determinazione della nostra lotta per la libertà,” ha scritto ancora Ramaphosa su Twitter, descrivendola come una “attivista politica senza paura” e “leader a pieno titolo”.