MARITÉ K.

Photo credit: MARITÉ K.

Sono Nata a Roma, ho 36 anni, vivo a Bari e sono originaria della Repubblica Democratica del Congo. Sono diplomata come Tecnico informatico e multimediale, Master in grafica Pubblicitaria. In seguito ho iniziato il mio percorso di studio nel campo della musica e del canto e poi nella Musicoterapia. Oggi sono una cantautrice, vocal coach e musicoterapista.

Al mio attivo ho due album, di cui l’ultimo è uscito lo scorso 30 maggio. Lavoro anche come musicoterapista per aiutare musicisti, ma non solo, a liberarsi da ostacoli e paure per vivere la vita o la carriera che desiderano intraprendere con pienezza e gioia. Tra i riconoscimenti ottenuti, il primo premio nazionale per La Bella e La Voce (sezione Voce) per Saint Vincent, il premio Incanto seconda qualificata e Best Performance, primo premio nazionale per la poesia Per la pace, Finalista per la quarta edizione del Proscenium Festival in onda da Assisi ad Ottobre.

Tra le avversità superate, quella di essere riuscita a capire, dopo averci lavorato a lungo, che essere donna non può e non deve essere un ostacolo per la realizzazione dei miei progetti e sogni. Ho superato la paura del giudizio del pubblico e non solo, la paura di fallire. Il mio obiettivo è quello di aprire presto un etichetta discografica mia ed una scuola basata sul mio metodo: libera la tua voce passando per mente e cuore. Vorrei anche girare il mondo con la musica ed inspirare più persone possibile. La mia filosofia di vita: i fallimenti sono il bagaglio più importante che abbiamo, ci ricordano non di non essere capaci, ma che cambiare rotta, può modificare tutto e sempre in meglio.

Oltre a vivi e lascia che sia… Il mio sogno nel cassetto è – niente meno – che vincere il Nobel per la pace! Sono i miei genitori le persone che mi ispirano maggiormente, ma se devo pensare a qualcuno, mi viene in mente India Arie. Cibo e moda, adoro tutto ciò che è etnico, ciò che mi piace ed è contaminato, ad esempio le stoffe africane con un jean o un pantacollant di pelle. Nel cinema apprezzo in particolare i film che hanno una morale importante e che spronano le persone a dare il meglio di sé. Come artista senza dubbio dico Frida Kahlo: coraggiosa, vera, emozionante.

Nel mio mondo, quello della musica, scelgo Bob Marley, India Arie, Anita Baker, Alicia Keys, Miriam Makeba, Harry Belafonte. Adoro Viaggiare, il Giappone, è stato il Paese più bello che abbia visitato. Adoro anche Londra e la sua multiculturalità, la Tunisia, e il mio Paese di origine, la Rd Congo. La mia valigia è sempre pronta!